English version

Nevo di Meyerson

Dott. Luciano Schiazza
Specialista in Dermatologia e Venereologia
Specialista in Leprologia e Dermatologia Tropicale
Via Cesarea, 17/4
16121 Genova
cell 335.655.97.70 - studio 010.590270
www.lucianoschiazza.it

Il nevo di Meyerson (detto anche nevo con alone infiammatorio, fenomeno di Meyerson) si riferisce ad un nevo melanocitario pigmentato, regolare nella forma e nel colore,  circondato da un area eczematosa.

nevo di Meyerson

Quest’alone eritematoso presenta una desquamazione più evidente alla sua periferia, accompagnato talvolta da una sensazione di prurito. Questo fenomeno può manifestarsi su di un solo nevo o su una molteplicità di nevi.

La prima descrizione si deve ad un dermatologo statunitense, il Dott. L.B. Meyerson che lo descrisse nel 1971 su due uomini.

Solitamente il nevo di Meyerson si manifesta nei giovani adulti, ma può osservarsi anche in età più avanzata. Le donne lo manifestano più raramente. Può manifestarsi in soggetti con predisposizione alle dermatiti (diatesi atopica) o in persone altrimenti sane.
La causa del nevo di Meyerson è sconosciuta. Si ipotizza possa essere la conseguenza di una reazione immunitaria ad antigeni di superficie del nevo.

L’eczema di risolve spontaneamente in alcune settimane. L’uso di un cortisonico topico può accelerare la guarigione.

nevo di Meyersonnevo di Meyerson

Il nevo di Meyerson non deve sonfondersi col nevo di Sutton. In quest’ultimo caso, l’alone che circonda il nevo è rappresentato da una ipopigmentazione non desquamante. Anche il decorso dei due nevi è diverso. Infatti il nevo di Sutton tende a scomparire nel corso del tempo, lasciando solo la chiazza biancastra (vedi freccia ultima foto), diversamente dal nevo di Meyerson che rimane invariato dopo la scomparsa dell’eczema.

nevo di Meyersonnevo di Meyerson
nevo di Meyerson